header not home

Una ricetta per la vita

Inviaci la tua ricetta del cuore e raccontaci perchè é speciale e cosa ti ricorda: contribuirai con noi al progetto globale di WeWomenForExpo. Inoltre, potresti essere protagonista di uno degli showcooking di ExpoExpress. Puoi partecipare da Twitter o Instagram con #unaricettaperlavita
         Pinterest
636
user avatar
0
Crostata di castagne e cachi
Vota Chiuso
542285b937227.jpg
Cucino per amore e per passione.
Soprattutto per amore, perché preparare qualcosa di buono per le persone a cui vuoi bene è una bellissima forma di accudimento. Questa ricetta racconta infatti una storia d'amore.
Io sono cicciottella e golosa, ma non mi piacciono affatto le castagne, e lo stesso per i Marrons Glacés. Non mi piacciono neanche i cachi, troppo dolci, scivolosi e viscidi.
Mio marito, però, adora tutti e due, anzi tutti e tre.
Così, davanti ad una ricetta di crostata alla farina di castagne ripiena di frutta (erano pere, se non sbaglio) ho modificato tutto, trascurando il mio palato - di solito valido alleato in cucina - e ho inventato questa crostata chiusa, impastata con le castagne, ripiena di cachi e marrons glacés.
Lui l'ha adorata.
Si sa che i mariti vanno sempre riconquistati, e io a volte lo faccio così.
Provate!
Dolci e dessert  >  Torte e crostate
Media
Ingredienti
farina di castagne
grammi 100
burro
grammi 100
zucchero
grammi 150
uova
2
lievito
bustina 1
cachi (kaki o loti)
4
marrons glaces in pezzi
busta 1/2
farina 00
grammi 200
Preparazione
Dopo aver impastato la pasta frolla con gli ingredienti indicati, fatela riposare un po' in frigorifero, poi dividetela in 2.
Con la prima metà foderate uno stampo a cerniera non troppo grande, poi sbucciate bene i cachie, rompendoli con le mani, adagiateli sulla pasta facendone un ripieno abbastanza spesso, non aggiungete zucchero, aggiungete invece una generosa manciata di marrons glacés rotti.
Ora stendete un bel disco con l'altra metà dell' impasto, cercando di non romperlo e sigillate bene perchè non esca il ripieno. Può essere utile aiutarsi con la carta forno che vi consiglio di usare anche in fondo alla teglia.
Con gli ananzi di pasta e qualche marrone un po' meno rotto potete decorare la superficie della torta come vedete nella foto.
Cuoce 35, 40 min a 180 gradi, forno statico.
Una volta fredda, aprite lo stampo e passate la torta su un bel piatto, dopo aver spolverato la superficie con zucchero a velo avendo cura di ripulire le decorazioni con un pennellino asciutto